giovedì 17 aprile 2014

Astrazione

Ciò che tento di fare con i miei lavori è raggiungere l'effetto dell'astrazione mediante l'utilizzo di ciò che è più comune e reale perché già la sola selezione attuata con l'intenzione del racconto o dell'informazione veritiera è un operazione di astrazione.
Astrazione intesa nel senso di una prospettiva personale e un'autonomo e individuale  ritaglio e inquadramento della realtà esterna, operato mediante gli organi di senso col fine del ricordo e del racconto. E poiché ogni esperienza di lettura è astrazione momentanea dal quotidiano ogni realizzazione del racconto e dell'informazione è anche un'operazione di astrazione.
Ciò che vedo io non è ciò che vedi tu, né quel che ricordi, né che desideri raccontare. Nella selezione e nell'interpretazione cooccorrono fattori identitari, mentre intervengono convenzioni felici nel riportare le esperienze all'esterno.
Poiché in ogni mio lavoro riporto della realtà credo siano  necessarie etica ed estetica, cioè senso di correttezza e interesse verso gli altri, possibili lettori, e la conoscenze del corretto modo di comunicarli.